Memoria sensoriale a breve e lungo termine: facciamo il punto



La memoria sensoriale è la funzione mentale che ti consente di acquisire, conservare e ricordare sensazioni, impressioni, informazioni e situazioni che hai vissuto.

Se ti sembra di far fatica a ricordare eventi o informazioni devi sapere che puoi allenare, grazie ad esempio a Memo System, il miglior corso di memoria, la mente, aiutandola così a fissare bene i ricordi della tua vita.

Questo è possibile perché la creazione di un ricordo avviene in più fasi grazie al ricorso di varie tipologie di memoria.

Come lavora la memoria sensoriale

L’elaborazione delle informazioni inizia nella memoria sensoriale, si sposta nella memoria a breve termine e alla fine si sposta nella memoria a lungo termine.

Quello che succede quotidianamente può interessare, in tutto o in parte, ciascuna delle tre fasi della memoria; tuttavia, non tutte le informazioni vengono elaborate in tutte e tre le fasi.

La maggior parte di ciò che accade si ferma alla memoria sensoriale ossia quella che viene raccolta attraverso i cinque sensi e viene memorizzata per un periodo di tempo estremamente breve (meno di un secondo).

Le informazioni e gli eventi a cui presti attenzione passano dalla memoria sensoriale a quella a breve termine: è una memoria che dura per un tempo molto breve (meno di un minuto) e può contenere solo 7/9 informazioni contemporaneamente.

Tutto quello che ti attrae, interessa e attira viene gestito dalla memoria a lungo termine che conserva le informazioni per lunghi periodi anche in modo permanente.

Memoria Sensoriale: come funziona

La memoria sensoriale è il primo stadio della memoria; il suo scopo è quello di dare al tuo cervello il tempo di elaborare le informazioni in arrivo.

La memoria sensoriale è basata sui cinque sensi e lavora, nella maggior parte delle persone, inconsciamente.

Se vuoi che le informazioni che passano per la memoria sensoriale vengano memorizzate è necessario aumentare focus e prestare attenzione a questo momento, ovvero, vivere il “qui e ora”.

Per aiutarti a capire meglio la memoria prova a fare questo esercizio: guarda un oggetto e poi chiudi gli occhi.

Mentre i tuoi occhi si chiudono, puoi notare come l’immagine visiva viene mantenuta per una frazione di secondo prima di svanire: questa è la memoria sensoriale.

La memoria sensoriale si divide in:

  • memoria ecoica, la memoria uditiva sensoriale;
  • memoria aptica, la memoria sensoriale tattile.

Memoria a breve termine

Detta anche STM o memoria a breve termine è anche nota come memoria di lavoro o attiva e contiene le informazioni a cui stai attualmente pensando.

Queste informazioni saranno rapidamente dimenticate a meno che non si faccia uno sforzo per conservarle.

Come la memoria sensoriale, la memoria a breve termine conserva temporaneamente le informazioni, in attesa di ulteriori elaborazioni.

Le informazioni passano dalla memoria sensoriale alla memoria a breve termine e qui vi rimangono per circa 20-45 secondi.

L’elaborazione o la codifica include l’elaborazione di giudizi e valutazioni sul significato, include anche le attività mentali necessarie per spostare le informazioni dalla memoria STM a quella a lungo termine.

La memoria a breve termine non solo ha un tempo di ricordo limitato, ma ha anche una capacità limitata (si pensa possano essere solo 7/9).

Ad esempio, se a una persona viene chiesto di ascoltare una serie di 20 nomi, normalmente conserva solo circa sette nomi che in genere, sono i primi o gli ultimi.

Il motivo è che se ti concentri sui primi elementi, il tuo STM diventa saturo e non puoi concentrarti e richiamare l’ultima serie di elementi.

La memoria a lungo termine

La memoria a lungo termine (LTM) si riferisce alla memoria che conserva informazioni per un periodo prolungato (ore, giorni, mesi o addirittura anni).

A differenza della memoria a breve termine, la memoria a lungo termine ha una capacità apparentemente illimitata.

Esistono due tipi principali di memoria a lungo termine: memoria esplicita e memoria implicita.

La memoria esplicita è collegata a tutte le esperienze che possono essere ricordate intenzionalmente e consapevolmente (fatti, dati, episodi o eventi).

La memoria esplicita può essere a sua volta sotto classificata come memoria episodica (episodi o eventi della tua vita) o semantica (numeri, nomi di personaggi famosi.