Come studiare in modo efficace e in meno tempo



A chiunque nella propria vita da studente, sarà capitata una giornata nella quale la concentrazione era proprio al minimo o semplicemente non si aveva voglia di studiare, ed ecco che ci si chiedeva se esistesse un metodo per poter studiare in poco tempo ma in modo efficace.

Ebbene, sono tantissime le tecniche di studio e di memorizzazione che possono essere adottate per potersi concentrare al meglio e assimilare nel minor tempo possibile tutti i concetti importanti.

Il problema consiste nel fatto che spesso si commettono numerosi errori mentre si studia.

Il primo fra questi è la mancata concentrazione, dovuta alla presenza di numerose fonti di distrazione che circondano lo studente.

Tra queste possono esservi il cellulare, la TV, ma anche tanti altri fattori che è bene eliminare per riuscire a studiare bene e senza perdere minuti preziosi.

Tra i tanti consigli utili da poter mettere in atto però ce ne sono anche tanti altri.

Quali sono i metodi da applicare per studiare facilmente

Tra i vari metodi, il più utilizzato consiste nel sottolineare le informazioni più importanti con colori diversi, un altro fare i riassunti, un altro ancora ripetere solo il contenuto fino a quando non avranno costruito un bel discorso.

Il problema non consiste in quale metodo debba essere adottato, anche perché sebbene alcuni possano essere più efficaci di altri, alla fine il discorso sulla metodologia rimane abbastanza soggettivo.

Se per alcuni infatti può essere più utile memorizzare usando pastelli colorati, oppure sottolineare con un solo colore o ripetere a voce alta o bassa, per altri magari è più veloce una memorizzazione svolta con dei riassunti scritti.

Può essere molto utile però leggere attentamente le informazioni contenute nella pagina da studiare per poi ripeterle ad alta voce.

Si deve ricordare di rielaborare il concetto letto e non ci si deve limitare a svolgere la cosiddetta “ripetizione a pappagallo” cioè a riportare in modo esatto le stesse parole del libro.

Questo implicherebbe solo uno sforzo di memoria inutile, che può essere evitato comprendendo con attenzione tutte le informazioni presenti nel testo e cercando di spiegare i concetti con parole proprie.

Un altro metodo utile per poter studiare nel minor tempo possibile è quello di realizzare comodi schemi o mappe concettuali, utili non solo per fissare meglio i concetti, ma soprattutto anche per ripassare in fretta, una volta che l’esame si avvicina.

 

I migliori consigli per apprendere in fretta

Per poter memorizzare il più in fretta possibile tutte le informazioni, basterà prima di tutto evitare ogni fonte di distrazione, che può consistere nell’uso del cellulare, nella TV, nel chiacchiericcio continuo di una persona.

Si consiglia quindi di lasciare spenti tutti i dispositivi tecnologici e di evitare il consumo continuo di cibo, mentre si studia.

Piuttosto, si potrebbe suddividere al meglio il tempo di studio: per fare un esempio, un buon suggerimento potrebbe essere il fatto di concentrarsi per 40 minuti buoni, per poi fare una pausa di 10 minuti.

Un altro consiglio utile può anche essere il fatto di “premiarsi” dopo essere arrivati alla fine di un capitolo oppure di un paragrafo, o dopo aver ripetuto almeno una decina di pagine.

Il premio può consistere in una merenda oppure nell’uso del cellulare, o in una bella pausa ristoratrice. Insomma, studiare in modo efficace e in poco tempo è possibile, ma per riuscirci occorre senza dubbio concentrarci e saper spartire bene il tempo che si ha a disposizione.